• Home
  • News
  • Ai caduti di Nassiriya

Dieci anni. Tanti ma pochi per chi in quel 12 novembre 2003 perse un proprio caro. Nassiriya, Base Maestrale, un camion imbottito di esplosivo fa strage di italiani. Carabinieri, soldati e due civili. Diciannove vittime morte per il Tricolore, diciannove uomini che non meritano una medaglia. Onorati come eroi, pianti da tanti come simbolo dell’Italia migliore, celebrati con vie e piazze a loro intitolate in migliaia di città e paesi, non meritano il massimo riconoscimento che si deve agli eroi: la medaglia d’oro. Stessa sorte agli altri militari caduti in missione in Iraq, sono stati cinquanta e a quelli morti in Afghanistan, 52 in tutto. Ancora una volta il sentimento della gente e quella dei politici è lontano anni luce. Eppure i politici, di ogni colore, non smettono di celebrare quelle vittime e di riempirsi la bocca di vuota retorica. 

Associazione Nazionale Carabinieri - Gibellina